Marco e Mattio

Marco e Mattio

Sebastiano Vassalli / Feb 26, 2020
Marco e Mattio Un parroco avaro un prete medico maniaco di purghe e salassi una santa anoressica un falsario un brigante e poi l umanit del sottosuolo che lavora i metalli nelle fusione uomini neri dimenticati
  • Title: Marco e Mattio
  • Author: Sebastiano Vassalli
  • ISBN: 9788806134624
  • Page: 306
  • Format: Paperback
  • Un parroco avaro, un prete medico maniaco di purghe e salassi, una santa anoressica, un falsario un brigante e poi l umanit del sottosuolo che lavora i metalli nelle fusione , uomini neri, dimenticati da Dio e dal diavolo Zoldo, un paese del Bellunese, dove gli echi dei lumi settecenteschi arrivano flebili e non scalfiscono la realt della fame e della malattie EUn parroco avaro, un prete medico maniaco di purghe e salassi, una santa anoressica, un falsario un brigante e poi l umanit del sottosuolo che lavora i metalli nelle fusione , uomini neri, dimenticati da Dio e dal diavolo Zoldo, un paese del Bellunese, dove gli echi dei lumi settecenteschi arrivano flebili e non scalfiscono la realt della fame e della malattie E le armate di Napoleone arrivano in tempo per aggravare il peso della miseria ma ripartono troppo presto per smuovere il gioco dei privilegi.A Zoldo nasce Mattio, figlio del ciabattino del paese, e da Zoldo inizia il suo viaggio verso la follia che lo condurr a Venezia in uno spettacolare tentativo di autocrocefiggersi, novello Cristo, per la salvezza del mondo, e poi nell isola di San Servolo, in uno dei primi manicomi d Europa In questo itinerario, Mattio si incrocia pi volte con un personaggio misterioso, Marco, incarnazione del mito dell Ebreo errante, oppure soltanto proiezione delle sue ombre mentali La delirante bont dell uno si rispecchia nella lucida malvagit dell altro, entrambi, in fondo, vittime della storia.In questo libro Vassalli torna dunque a un tema che gi lo aveva affascinato nella Notte della cometa la follia come eroica capacit di confondersi con l immaginazione fino a perdere se stessi Mattio l ultimo della collezione di personaggi perdenti che finora Vassalli ci ha offerto Ogni sconfitta insieme testimonianza e protesta, la stessa protesta, assoluta e senza speranza, che viene insinuata qua e l nel romanzo nei confronti della realt di oggi, a chiarire come i tempi cambiano ma il mondo procede sempre uguale, con tutti i suoi matti, a cui lo scrittore guarda con affetto, e con tutte le persone normali , generalmente pi grottesche dei matti e spesso pi terrificanti di loro.
    • [Õ Marco e Mattio || ½ PDF Read by ↠ Sebastiano Vassalli]
      Sebastiano Vassalli

    About "Sebastiano Vassalli"

      • Sebastiano Vassalli

        Born in 1941, he was a well known Italian novelist.Sebastiano Vassalli nasce a Genova nel 1941 da madre toscana e padre lombardo, ma vive a Novara sin da bambino Dopo il liceo si iscrive alla facolt di lettere dell Universit di Milano, dove si laurea con Cesare Musatti con una tesi su La psicanalisi e l arte contemporanea Dal 1965 al 1979 si dedica all insegnamento in parallelo ad un intensa attivit artistico letteraria.Partecipa alle vicende della neoavanguardia con il Gruppo 63 , il cui intento abbandonare il mondo critico accademico per tentare nuove discipline psicanalisi, strutturalismo, semiologia e raccogliere l eredit dell avanguardia del primo Novecento.Appartengono a questo periodo alcune prose sperimentali Narcisso , 1968 Tempo di m ssacro , 1970 e la raccolta in versi e prosa Il millennio che muore 1972.Successivamente a queste sperimentazioni Vassalli si orienta verso una narrazione in cui si delineano storie, trame e personaggi L arrivo della lozione 1976 , Abitare il vento 1980 e Marebl 1982.L anno della svolta il 1983 Vassalli pubblica il provocatorio pamphlet Arkadia , in cui scaglia frecce avvelenate contro i gruppi sperimentali cui aveva preso parte con La notte della cometa 1984 che ha inizio il nuovo corso di letteratura pura , esplicata nella narrazione della vita del poeta Dino Campana, uomo al di fuori delle norme L alcova elettrica 1986 intervallato da Sangue e suolo 1985 , nato da un inchiesta propostagli da Giulio Bollati sul bilinguismo e sul calo numerico degli italiani in Alto Adige da qui ha inizio l interesse per certi aspetti connotativi degli italiani in primo luogo la scarsa memoria tema che caratterizza anche tutti i successivi romanzi, a partire da L oro del mondo 1987 , in cui un omonimo alter ego ascolta i racconti dello zio Alvaro, un sopravvissuto all eccidio di Cefalonia con La chimera 1990 storia dell esposta Antonia Spagnolini, arsa come strega a Novara tra i festeggiamenti l 11 settembre del 1610 che Vassalli trova il gusto dell intreccio e della costruzione dei personaggi L opera un successo editoriale e di critica, vince vari premi letterari tra cui il premio Strega e viene tradotto in molte lingue Marco e Mattio 1992 ambientato a cavallo tra Sette e Ottocento Sullo sfondo storico del passaggio rivoluzionario portato da Napoleone, il protagonista Mattio si automutila e si crocifigge, facendosi artefice di una nuova Passione.Seguono Il Cigno 1993 3012 1995 un romanzo fantascientifico, estraneo agli scritti di questo periodo, forse composto proprio per contestare l etichetta di romanziere storico attribuitagli dai critici e Cuore di pietra 1997 la storia di una grande casa in una citt di pianura e di coloro che l hanno abitata.Nel 1998 Vassalli pubblica Gli italiani sono gli altri una raccolta di articoli polemici scritti per varie testate giornalistiche e il romanzo La notte del lupo , il cui protagonista Yoshua Ges in ebraico , privato di tutti gli aspetti divini e soprannaturali Infinito numero 1999 , invece, tratta del forte contrasto tra la civilt etrusca, che rifiuta la letteratura e la parola scritta, e quella della Roma augustea, che viceversa fa della scrittura un ideologia assoluta.In Archeologia del presente 2001 , poi, attraverso le vicende di una coppia di giovani, Vassalli ritrae una generazione che sognava di cambiare il mondo Dux 2002 la storia dell ultima battaglia che Giacomo Casanova combatt nel mondo dei vivi, e rappresenta un nuovo capitolo sul carattere degli italiani Casanova un tipico italiano, socievole ma non sociale, adattabile e furbo.Con Stella avvelenata 2003 Vassalli torna alle sue grandi storie Leonardo Sacco, un giovane


    775 Comments

    1. In questo libro ancora una storia di miseria Da una parte un povero che nasce e muore tale pur avendo le potenzialit ma non i mezzi per emergere, dall altra chi dalle potenzialit e dai mezzi si fatto travolgere portando alla rovina la sua stessa persona con la differenza che ,nel primo caso rimane un segno del suo passaggio su questa terra, nel secondo no Libro un po lento, unica pecca.


    2. Che faticaccia Ripreso dopo un primo abbandono, ammetto d aver saltato righe e poi pagine intere per riuscire a guadagnare la fine Opere del genere avranno pure il loro buon valore storico antropologico, su questo non mi pronuncio, ma Vassalli quando ci si mette mi risulta d una pesantezza davvero micidiale.Presentato come romanzo storico incentrato su uno dei primi, presunti casi della moderna Psichiatria, il suddetto caso si palesa come tale sono negli ultimi due capitoli, preceduto da quasi t [...]


    3. Per me non un libro qualsiasi, perch io in quelle terre narrate ci sono nata e ci vivo il Ma , Longarone, il porto di Codissago, Belluno, porta Rugo e anche Venezia, in cui ho studiato e vissuto tre anni per cui sicuramente il mio giudizio legato a un forte legame affettivo con i luoghi raccontati, che fa s che io veda Mattio Lovat con molta facilit davanti a me, alla pieve di San Floriano, a Casal, a FornoQuesto libro ha un respiro magico, quasi oniricoun po Cortazar, un po Borges, ma duro come [...]


    4. Avevo letto di recente 3012 e non mi aveva convinto, tanti buoni spunti che poi si perdono per strada.Qui invece ho ritrovato il Vassalli de La Chimera la Storia raccontata attraverso i suoi veri protagonisti, cio le persone comuni e i loro problemi da comuni mortali.Illuminante sia nella parte realistica, ovvero la approfondita ricerca dei dettagli storici, e anche nella parte fantasiosa, ovvero nelle brillanti trovate con cui lo scrittore colma le lacune lasciate dai documenti storici.


    5. Come gi ne La chimera , Vassalli utilizza la vicenda di una persona molto a margine della storia per raccontare un epoca Questa volta tocca a Mattio Lovat, ciabattino della valle di Zoldo destinato a concludere la sua breve e sofferta vita sull isola di San Servolo a Venezia non perch fosse matto, ma, con ogni probabilit , perch afflitto da una demenza causata dalla pellagra Suo contraltare Marco che oppone una sorta di personificazione del male eterno al desiderio di redimere l umanit di Mattio [...]


    6. Ho fatto fatica a finirlo, ma non colpa del libro ma della mia testa che ultimamente ha subito un bombardamento di stanchezza e di lavoro non prevista e assolutamente devastante note to self ricordarsi del pensiero notturno in cui ho cogitato che tensione e entusiasmo vanno di pari passo e talvolta nella stessa direzione unque parliamo del libro, che proprio bello ed e cos straordinariamente strano e particolare che molto spesso ti chiedi, mentre lo leggi, da dove Vasalli tragga quegli spunti e [...]


    7. Mi piaciuta molto l ambientazione nella valle di Zoldo, i viaggi lungo l allora navigabile Piave, Venezia serenissima vivace prima del fatidico 1798, la fame, la malattia la pellagra vissuta come esperienza quasi mistica, le Sante , le superstizioni, e tutto ci che c era intorno alla vita dura dell anima semplice di un montanaro di allora Per , nonostante l eccellente documentazione, ci si distrae dalla storia, forse per l indugiare su particolari cruenti, o forse per lo stile semplice, d accord [...]


    8. Stupore, ammirazione e commozione dinanzi allo stupefacente resoconto di un epoca vissuta attraverso le vicessitudini personali di un uomo normale , di un montanaro di umili origini totalmente estraneo ai fasti elitari delle classi nobiliari Una storia nella Storia unica e particolare.



    Leave a Reply